Posto telefonico fatto in casa

Qualche giorno fa, cercando dei libri per casa, ho trovato un vecchio telefono a disco che avevo sistemato anni fa: si tratta della versione da parete di un S62, chiamato anche Bigrigio. Qualche anno fa l’avevo trovato in un magazzino, e l’avevo cablato per renderlo funzionante con le moderne prese telefoniche (RJ-11): nonostante in Italia (come nel resto del mondo) si usi da decenni la composizione a toni (DTMF), la rete fissa Telecom Italia TIM supporta ancora la composizione ad impulsi usata dai vecchi telefoni a disco, quindi è possibile utilizzarlo ancora.

Ho pensato che sarebbe stato carino trasformare, temporaneamente, un angolo di casa in un posto telefonico pubblico, come quelli che, fino ai primi anni ’80, si trovavano nei negozi o nei bar dei paesini. Visto che si trattava di un progetto temporaneo, ho ritenuto di non doverci spendere soldi, ma di arrangiarmi con quanto a disposizione. Il telefono lo avevo, mancavano solo un cartello e qualche dettaglio per arricchire la scena.

Posto Telefonico Pubblico

Dopo aver scandagliato eBay e Google Immagini alla ricerca di idee, ho creato un cartello fittizio, basato sul logotipo reale usato per le insegne dei posti telefonici, con un font simile a quello visto su altra segnaletica SIP del periodo. Essendo l’ambientazione intorno ai tardi anni ’70, primi anni ’80, ho usato la versione che riporta la scritta “teleselezione“, che in Italia è divenuta totalmente operativa nel 1970. Prima di tale anno credo che venisse usato il cartello “Interurbano automatico”, come è possibile vedere in questa foto.

Etichetta SIP

Per aggiungere qualche dettaglio, ho trovato su eBay un’inserzione dove era in vendita un adesivo che presumibilmente la SIP metteva nelle cabine, e l’ho ricostruito con Photoshop. Oltre a questo, con due viti ho fissato una mensola rimovibile, sopra alla quale ho appoggiato due cose che avevo nel mio archivio, il libricino “Il Telefono come Europa – Guida per telefonare nei paesi della Comunità Europea”, stampato dalla SIP nel 1980, e la guida Michelin Italia 1980. Questo il risultato finito:

Posto Telefonico fatto in casa

Non male, per essere un lavoro di 1-2 ore. Si trattava solo di una prova, dato che la libreria alla quale ho attaccato il tutto sarà presto dismessa quando darò una sistemata alla stanza, tra qualche mese, e questo pseudo posto telefonico sarà smontato nel giro di giorni. Per questo sia il cartello che l’etichetta non sono veramente precisi (non ho perso tempo a rifare tutti i dettagli da zero in vettoriale, guardando la scritta TELESELEZIONE ve ne accorgerete facilmente), tuttavia sono disponibili per il download, basta cliccare sull’immagine per aprire la versione a piena risoluzione. Li pubblico sotto licenza Creative Commons BY-NC-ND.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *