ARPAVradar web app

Dopo una conversazione con un amico che non ha un telefono Android, ho avuto la bella idea di creare una versione web di un’app nativa Android sviluppata mesi fa, ARPAVradar, di cui avevo già parlato in precedenza.

Il prodotto finito si chiama ARPAVradar Web, e si trova a questo indirizzo: ci sono anche le icone, nel caso la vogliate salvare sulla schermata home. Testata su diverse piattaforme e risoluzioni, pare funzionare bene, salvo un problema con un bottone. A quanto pare macOS e un tablet Samsung non riconoscono bene l’Unicode, da una parte si vede un simbolo diverso, mentre il tablet mostra il bottone vuoto. Su Android 7 Nougat e Windows, usando diversi browser (incluso Windows Phone, per chi è un irriducibile e continua ad usarlo), invece, appare tutto correttamente. Adesso aspetto che qualcuno in possesso di iPhone faccia uno screen e me lo mandi, per capire quanto male si vede sui melafonini. (Aggiornamento: un’amica mi ha mandato degli screen da iPhone 6S, si vede abbastanza bene pure lì ed è tranquillamente utilizzabile)

ARPAVradar Web App
ARPAVradar Web App – screenshot su Nexus 5X

Ho fatto un po’ di pratica con Javascript e CSS, il che non guasta mai. Stavolta ho anche provato qualche figaggine grafica, come la barra colorata su Android o la modalità a tutto schermo su iOS, oltre alle icone per il salvataggio su schermata home. Di certo è meglio realizzare una web app in poche ore, piuttosto che imparare Objective C e/o Swift per creare un’app nativa per iOS. Poi magari va pure su Windows Phone, chissà…

ARPAVradar web è un’app rilasciata con licenza MIT, in pratica “fatene quel che volete, non mi assumo responsabilità, ma se funziona ricordatevi che l’ho fatta io 😜”. Per quanto riguarda le immagini, seppure non vengano tecnicamente scaricate, ma solo visualizzate dal sito dell’ARPAV, sono da loro concesse sotto licenza Creative Commons, come specificato nella pagina delle informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *